IL RISVEGLIO DELL’EROE: Una costruzione di Storytelling che puoi utilizzare SUBITO per ingaggiare i tuoi potenziali clienti.

IL RISVEGLIO DELL’EROE: Una costruzione di Storytelling che puoi utilizzare SUBITO per ingaggiare i tuoi potenziali clienti.

IL RISVEGLIO DELL’EROE: Una costruzione di Storytelling che puoi utilizzare SUBITO per ingaggiare i tuoi potenziali clienti.

Cos’è il RISVEGLIO DELL’EROE? 

E’ una costruzione di Storytelling che si basa sul principio dello “svelamento” e che, purtroppo, moltissimi marketers online hanno utilizzato con IMMORALITA’.

Sai … “Svelati i 3 Trucchi per generare clicks, vendite e fatturato in maniera automatica guadagnando soldi senza fare nulla”. 

Foto di una spiaggia alle Maldive con un cocktail esotico, una bella donna (per gli uomini) o una coppia felice (per le donne) e si va a prendere per il culo (perdona la volgarità ma quando ci vuole ci vuole) le “nuove leve” che ancora non sanno che dietro c’è un lavoraccio.

 

PATTERN NARRATIVO “IL RISVEGLIO DELL’EROE”: 

"MALEFICENT" Aurora (Elle Fanning) Ph: Frank Connor ©Disney Enterprises, Inc. All Rights Reserved.

 

ATTENZIONE. 

Eroe del Pattern: Persona che sente di essere “assopita” in un problema.

Esempio (che utilizzo spesso anche io).

“Sai cosa sia una landing page, sai cosa sia un autoresponder … hai il tuo blog, creato appositamente perché un grande Guru del web ti ha detto che senza Blog non puoi fare nulla di nulla, è ESSENZIALE per il tuo marketing digitale. 

Per non farci mancare nulla, hai studiato Facebook Ads, così come ha sempre detto un altro grande Guru del web, perché Facebook Ads fa fare i soldi, molti soldi e tutto in automatico e non dimentichiamoci anche Google. 

Hai imparato a targhetizzare correttamente il tuo Pubblico, perché se non rivolgi il giusto messaggio al giusto Pubblico non si cantano messe.

Hai studiato tutte queste cose ma PERCHE’ non riesci ad ottenere i risultati di marketing che speri di ottenere? Anche io ci sono passato, anche io gli avevo creduto!” 

 

la-strega-cattiva

 

Antieroe del Pattern (colui che ostacola l’Eroe): La parte della strega cattiva, in questo pattern narrativo,  lo fa, ovviamente, il competitor contro il quale sai che devi indirizzare il tuo attacco di Marketing.

Nel caso che ti ho fatto antecedentemente, è il Guru del Web, quindi stereotipiamo il Guru del web e rendiamolo ancora più insopportabile (più di quanto è già)!

“Benissimo! Cosa pensi manchi ai tuoi risultati? Fino adesso ti hanno detto di comprare armi, hanno creato in te il bisogno di avere armi, così ti hanno venduto armi … eh si, eh si! Semplice no?

Ma a cosa ti servono le armi se prima non sai neanche a chi devi far la guerra, chi ti appoggia in questa guerra, a cosa ti servono le armi se non sai neanche chi sia il tuo nemico e come tu possa batterlo? 

Come puoi sconfiggere un nemico se non c’è un nemico, senza un esercito, senza sapere dove combatterai … come puoi fare una guerra senza una guerra?”

happy-ending

 

Finale Felice del Pattern: Il finale felice di questo Pattern del risveglio dell’Eroe è il finale di “VANTAGGIO”.

La sensazione che si prova è la sensazione di essere “a conoscenza” di un qualcosa che molti altri non sanno (effetto the Secret, il libro sulla legge d’attrazione) e che ci porta molto spesso a sentire un “vantaggio competitivo” rispetto a chi non è a conoscenza del problema analizzato.

“Il Guru del Web ti mostra i SUOI RISULTATI ma non ti dice, però, che c’è un gran lavoro da fare prima, e questo lavoro è la creazione di Autorevolezza su di una specifica nicchia di mercato che riterrà te o il tuo Brand un punto di riferimento per risolvere la problematica che il tuo Brand (o tu) si propone di soddisfare. 

Per far questo sono molte le skills che bisogna apprendere e, come prima, sicuramente c’è lo Storytelling Professionale. 

Bisogna apprendere come costruire una RELAZIONE con i propri potenziali clienti e cosa, più delle storie, ha questo potere? Nulla!”

Commenta questo articolo se hai delle domande da pormi sul pattern del RISVEGLIO DELL’EROE 🙂

Vuoi diventare uno Storyteller Professionista? Vai qui >>> DIVENTA UN ADVANCED. 

8 Comments
  • Ema
    Posted at 20:27h, 12 Giugno Rispondi

    Hai ragione. Armi senza una linea di comunicazione fanno ben poco. Grazie per gli spunti.

    • profe906
      Posted at 08:19h, 13 Giugno Rispondi

      Grazie a te Ema

  • giovanna
    Posted at 07:51h, 15 Giugno Rispondi

    Scusami, ma la spiegazione di questa strategia legata a questo passaggio mi sembra molto criptica …
    Lavoro nella comunicazione e sono laureata in scienze della comunicazione, solo per dire che non sono proprio digiuna a tecniche e linguaggi.

    • profe906
      Posted at 14:08h, 15 Giugno Rispondi

      Ciao Giovanna, lo so che sembra complesso, e lo è: rileggilo con più calma 🙂

  • Giovanni
    Posted at 22:37h, 15 Giugno Rispondi

    Grande Lore , come sempre! L’assopimento di una persona/eroe può anche essere inteso come mancanza di qualcosa? Si sente assopito perchè vorrebbe essere, vorrebbe avere, vorrebe conoscere quel qualcosa che gli manca?

    Grazie!
    Giovi

    • profe906
      Posted at 07:54h, 16 Giugno Rispondi

      Ciao Giovanni. Sicuramente è una componente fondamentale della narrazione.

  • Isabella
    Posted at 13:32h, 14 Agosto Rispondi

    Perfetto…
    trovo estremamente piacevole, interessante ed istruttivo leggere le Storie, e
    le tue mail…. ho amato sempre la letteratura, fin da piccola: gli scritti, i libri, le parole narrate,
    e trovo affascinante questo nuovo linguaggio, efficace, piacevole e diretto;.
    oltre all’estetica, trovo risposte serie a domande ancora inespresse: qui ho capito finalmente
    perchè nessun Guru è riuscito a convincermi del tutto ad apprendere le tecniche, seo optin lead ads
    funnel blog ecc.ecc….. ho anche pagato MA non ci ho mai creduto veramente, ed ora infine capisco:
    non c’è anima, non c’è magia, se non c’è Storia…

  • Maria Grazia Ravizzotti
    Posted at 06:31h, 15 Ottobre Rispondi

    Quello che mi ha molto divertito é che intanto i cosiddetti guru del web hanno venduto le “armi”, il business l’han fatto loro! Molto, MOLTO interessante. E mi piace anche che tu sottolinei che c’è molto lavoro dietro al successo di qualcosa.

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.